Notizie

12 ACINI PER LA NOCHEVEJA

30/10/2022 00:00:00 12:12

CAPODANNO A SIVIGLIA E CORDOBA (SPAGNA) 30/12/22-5/1/23

Per gli andalusi le grandi feste sono quelle delle “ferias”, che si svolgono in genere tra primavera ed estate. A Siviglia, in particolare, Il Capodanno, la “nochevieja”, è un’esperienza diversa: è più intimo e suggestivo ed è un’occasione tradizionale da festeggiare in famiglia… I sivigliani sciamano poi nelle strade per scambiarsi gli auguri in piazza ed offrirsi a vicenda i 12 chicchi d’uva come vuole l’usanza locale.
A Siviglia il centro dei festeggiamenti di Capodanno è Plaza Nueva, dove affaccia il municipio (ayuntamiento): tradizionalmente non c’è spettacolo pirotecnico, ma la gente arriva ben munita di fuochi e petardi per garantire colori e rumori in una bolgia fiabesca…
Un altro ottimo motivo per scegliere Siviglia a Capodanno è il suo clima. Anche in inverno le temperature sono ben più alte che in Italia, le precipitazioni sono scarse e la neve non cade quasi mai: è quindi possibile prevedere festeggiamenti in piazza senza freddo…
“A Siviglia non s'invecchia. È una città in cui si sfuma la vita in un sorriso continuo, senz'altro pensiero che di godersi il bel cielo, le belle casine, i giardinetti voluttuosi (Edmondo De Amicis)”
***
A Cordoba, dietro a mura decorate, gialle, mostruose e possenti come muscoli di dinosauro, c’è la Mezquita, un sogno di pietra con 1013 colonne visigote che giocano a trasformarsi e, con i loro archi gialli e rossi, creano un effetto di luci e forme ipnotiche…
Le case di Cordoba sono piene di suoni: gente che canta; canarini in piccole gabbie posate sui davanzali ornati di “azulejos”; il suono dell’acqua che zampilla nelle fontane onnipresenti in ogni patio andaluso… La parola “flamenco” pare una banalità perché, da sola, racchiude mondi: ottomani, gitani, spagnoli, calore, sudore, fatica, ballo, luoghi sconosciuti, luci, fiori, patii, bar, chitarre…
Quanta musica!

Immagine:
Novotel Sevilla 4**** a Siviglia

Programma di viaggio in SCRIVANIA SOCIO